Home

Storia

Karate Ginnastica Organigramma Dove ci trovi News  

 

 

                                                                                                                              settembre 2005

PERCHÈ I BAMBINI E DOVREBBERO FARE KARATE

 

La pratica costante di discipline come il Karate migliora le capacità fisiche di elasticità, destrezza, equilibrio, velocità e quelle attentive di concentrazione.

Proporre la pratica del karate ai bambini di oggi è molto importante per vari motivi.

Innanzi tutto il karate è uno sport completo che prevede lo sviluppo organico e armonioso di tutte le parti del corpo, che, attraverso l’allenamento, diventano toniche ed elastiche e portano alla percezione della corretta postura del corpo. Nella meccanica articolare la corretta mobilità è un’acquisizione molto importante, i muscoli e le articolazioni devono essere sempre allenati per permettere agli arti e al corpo la massima motricità. La psicomotricità esercitata, tende a combinare la capacità di contrarre adeguati muscoli e di rilassarne altri, di muovere, di combinare o di alternare movimenti prodotti dalle varie parti del corpo (per es. destra-sinistra; gambe-braccia, ecc.), vediamo che questa capacità i bambini l’acquisiscono in età sempre più avanzata e con sempre maggiore difficoltà.

L’esecuzione degli esercizi che solitamente proponiamo prevedono grande concentrazione e se pensiamo che i bambini incontrano sempre maggiore difficoltà di attenzione e di impegno su un determinato compito, anche a causa di abitudini sociali che si limitano a messaggi brevi, tipo spot pubblicitari, comprendiamo come la stimolazione continua alla concentrazione, come condizione essenziale per l’ esecuzione di un esercizio, sia una ricchezza che resta come patrimonio personale, spendibile anche in altre situazioni della loro esperienza di vita.

Il bambino/ragazzo impara a rispettare i maestri, i compagni di squadra e le regole stabilite, a lavorare con attenzione cercando di migliorare il proprio rapporto con se stesso e con gli altri, è guidato a trasferire gli insegnamenti ricevuti in comportamenti coerenti.

Il nostro programma tende a migliorare la coordinazione motoria generale, la lateralizzazione, l’agilità  e l’abilità motoria, a far superare la paura del contatto e a sviluppare il senso di collaborazione, nonché a controllare e perfezionare la respirazione, per controllare la condizione emotiva e superare lo stress da sforzo.

Ogni lezione inizia con una breve fase di riscaldamento e prosegue con la proposta di semplici tecniche di base, da eseguirsi individualmente.

In seguito le tecniche vengono svolte in coppia, per la realizzazione completa di ognuna di esse e per permettere la comprensione del loro significato.

                                                                                                      Donatella